Da poco più di un mese è uscito “Piglia la Puglia Mi Amor”, il nuovo singolo di Santino Caravella, cantautore e comico foggiano protagonista di “Made in Sud” da varie edizioni. Canzone e video si sono piazzati in poco tempo tra i tormentoni di questa estate a suon di visualizzazioni, download negli store digitali e passaggi in radio. Il video, diretto da Michele Creta, fa il verso al celebre film “Karate Kid”, solo che Santino invece di prepararsi ad una gara di karate prende lezioni per una gara di ballo. Il suo sensei, interpretato da Giovanni Mancini, però è più dedito a mangiare e bere piuttosto che preparare il suo allievo che “sta messo male male male”.

La canzone prende spunto dal venditore di prodotti tipici pugliesi che Caravella interpreta nella trasmissione comica di Rai 2 ed è stata presentata a Bari, in Piazza del Ferrarese, tra orecchiette, taralli, friselle e vini locali. Sulla fanpage di fb di Santino piovono dirette di pugliesi e turisti in delirio per questo reggaeton incalzante e divertente e il ballo che lo accompagna.

Copertina-Piglia La Puglia Mi Amor

Santino, il tuo nuovo singolo “Piglia la Puglia Mi Amor” è tra i tormentoni di quest’estate. Com’è nato?
Dalla voglia di fare un regalo alla mia terra e lasciare un souvenir a tutti i turisti che ci onorano della loro presenza.

Nel video infatti tanti posti incantevoli…
Ventidue luoghi “dal Gargano al Salento ” come cita il brano, è un vero e proprio omaggio alla mia amata Puglia.

Lino Banfi e Santino Caravella
Lino Banfi e Santino Caravella

Tante persone coinvolte e una partecipazione molto speciale
Nel video partecipano duecento persone tutte pugliesi, tra cui cinquanta bambini, lo chef Peppe Zullo, ambasciatore della cucina pugliese nel mondo e il regalo di Lino Banfi che ricorderò per tutta la vita.

Sei in tour tra piazze e villaggi, tutti la conoscono e la ballano.
Sto avendo tante soddisfazioni e ora che entriamo nella fase più importante dell’estate sono sicuro che “Piglia la Puglia Mi Amor” diventerà sempre di più la colonna sonora di questa stagione.

Ad oggi quasi 80.000 visualizzazioni su youtube, grande successo negli store digitali e sempre più radio la trasmettono, cos’è che ha scatenato tanto successo secondo te?
Secondo me è stata la semplicità e l’idea di fare qualcosa di bello senza pretese. Poi il ritmo reggaeton oggi non ti permette di star fermo, devi ballarlo per forza.

Te lo aspettavi?
Il successo non me l’aspettavo ma ci speravo.

C’è anche un’iniziativa importante che accompagna “Piglia la Puglia Mi Amor”.
Sì! Parte del ricavato è devoluto all’A.G.A.P.E. (Associazione Genitori e Amici Piccoli Emopatici) che si occupa della cura e lo studio delle leucemie e tumori. Tengo tanto a questa associazione e soprattutto ai bambini che ormai sono tutti amici e per me è un onore dare loro una mano.

Quali sono i tuoi progetti dopo l’estate?
Teatro e tv ma non posso aggiungere altro se non un “incrociamo le dita”.

Incrociamole! Un saluto ai lettori di atuttosmile?

 

Santino Caravella - “Piglia la Puglia Mi Amor”
CONDIVIDI
Ribattezzata da un vecchio amico Vanna Mò si definisce un'adorabile rompicoglioni anche se crede di essere più adorabile che rompicoglioni. Amante del calcio e laziale patologica, il suo grande amore è Olimpia, pappagallino bianco celeste che ripete tutto tranne "forza Lazio". Chiacchierona e lunatica, ha le pubbliche relazioni nel dna. Socievole e social, è un segugio del web. Nonostante il curriculum sentimentale horror sogna il grande amore delle commedie rosa che colleziona e attende l’arrivo del suo Mr. Big di “Sex and the City”. Convinta di essere una ragazzina (guai a chiamarla “signora”!), “frettella” per non dire ansiosa, maniaca della puntualità e della programmazione, il suo motto è “nella vita ho scelto il buon umore!”.

LASCIA UN COMMENTO