Noemi, “Cuore d’artista Club Tour”

La leonessa torna in concerto con “Cuore d’artista Club 2016”. Noemi per questo tour sceglie la dimensione più raccolta dei club, che le permetterà di avere un contatto più intimo con il suo pubblico. Dieci tappe nei club più esclusivi d’Italia, partendo da Napoli il 17 novembre alla Casa della Musica presso il complesso Palapartenope. In scaletta il suo ultimo disco che dà il nome al tour e tutte le hit più celebri della cantante, da “Briciole” a “L’amore si odia”, da “Vuoto a perdere” a “Sono solo parole”  e tante altre.

Noemi dichiara: «Cuore d’artista è un progetto discografico nato dall’esigenza di cercare una superficie inesplorata. Aver collaborato con i più importanti autori italiani mi ha entusiasmato. Cuore d’artista Club è l’estensione live di un disegno che ho iniziato lo scorso gennaio e che adesso finalmente prederà forma anche sul palco».

Gaetano Curreri, leader degli Stadio, infatti è il direttore artistico dell’album insieme alla stessa Noemi ed ha partecipato anche come autore di alcune delle 9 tracce. La produzione è di Celso Valli, che ha curato anche parte degli arrangiamenti e tra i nomi degli altri autori spiccano Ivano Fossati e Giuliano Sangiorgi.

Noemi, “Cuore d’artista Club Tour”Ecco le tappe del “Cuore d’artista Club Tour”:
17 novembre Napoli – Casa della Musica;
18 novembre Bari – Demodè;
19 novembre Maglie (LE) – Industrie Musicali;
23 novembre Milano – Alcatraz;
25 novembre Roma – Spazio 900;
2 dicembre Nonantola (MO) – Vox;
3 dicembre Roncade (TV) – New Age;
9 dicembre Montironi D’Arbia (SI) – Papillon 78;
16 dicembre Borgomanero (NO) – Phonomenon;
17 dicembre Colle Salvetti (LI) – La Villa.

CONDIVIDI
Siamo l’unica cellula vitale di un palazzo di via dei Mille dove abbondano badanti, cani antipatici e zanzare senza scrupoli. Beviamo più caffè che acqua e gli unici contratti a tempo indeterminato li abbiamo fatti alle sigarette. Passiamo la giornata a sfotterci, a spettinare idee, a soffrire con entusiasmo e a ricevere tutti i pazzi che riescono a trovarci. Il problema è che ritornano anche, perché ormai ci considerano una Onlus.

LASCIA UN COMMENTO