#Napoli dopo #Covid – prove di ripartenza, Pierluigi Scatola

Nella terza puntata del format ideato da Iuppiter Group, l'imprenditore Pierluigi Scatola difende la Movida

0
4906

 

#Napoli dopo #Covid – prove di ripartenza” è il nuovo format prodotto e realizzato da Iuppiter Group – società di editoria, comunicazione e produzione -, nato da un’idea di Max De Francesco, Laura Cocozza ed Espedito Pistone, che racconta storie di realtà imprenditoriali e di lavoratori che faticano a riprendersi e a programmare il futuro. Storie al termine della pazienza.

Terza puntata dedicata a Pierluigi Scatola, Socio Fondatore del Common Ground Industrial Bistrò, del Post Aperitif Club e di DROP, società che organizza eventi e concerti. L’imprenditore partenopeo è uno dei maggiori esponenti dell’entertainment e della tanto discussa Movida, le sue strutture sono le più frequentate di Napoli.

«Abbiamo voluto – hanno sottolineato i produttori nella presentazione dell’iniziativa – porre l’attenzione sui settori del turismo, della cultura, dell’intrattenimento e della ristorazione, colpiti a morte dalla #emergenza #coronavirus. Nei racconti di chi si è ritrovato, per mesi, senza incassi né prospettive, abbiamo riscontrato una tenacia nel rimettersi in gioco tipica del #Sud e un sottile potere nel reinventarsi che fa ben sperare nonostante i tempi da economia di guerra, scanditi da incertezza e confusione». Il team realizzativo di “Napoli dopo Covid – prove di ripartenza” è formato dalle giornaliste Giordana Moltedo e Vanna Morra, e dal videomaker Tony Baldini, già autore, insieme alla Iuppiter, dei video emozionali su Napoli durante il lockdown, visibili su questo canale (playlist “Video emozionali Napoli”).

Ribattezzata da un vecchio amico Vanna Mò si definisce un'adorabile rompicoglioni anche se crede di essere più adorabile che rompicoglioni. Amante del calcio e laziale patologica, il suo grande amore è stato il pappagallino Olimpia, bianco celeste che ripeteva tutto tranne "forza Lazio". Chiacchierona e lunatica, ha le pubbliche relazioni nel dna. Socievole e social, è un segugio del web. Nonostante il curriculum sentimentale horror sogna il grande amore delle commedie rosa che colleziona e attende l’arrivo del suo Mr. Big come in “Sex and the City”. Convinta di essere una ragazzina (guai a chiamarla “signora”!), “frettella” per non dire ansiosa, maniaca della puntualità e della programmazione, il suo motto è “nella vita ho scelto il buon umore!”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here